Informazioni Sanitarie per la Nuova Caledonia

Formalità valutarie
Le banche locali accettano l’euro; per il cambio del denaro, la commissione è di circa il 5%. Sono accettate MasterCard, Visa, Eurocard e la Carte Bleue nei dutyfree, nei ristoranti e hotel, nelle agenzie di viaggio.

Situazione sanitaria
La situazione sanitaria in generale è buona. Si consiglia in ogni caso, di adottare le normali precauzioni igienico sanitarie. Per quanto riguarda i rimpatri di emergenza, non vi sono voli diretti con l’Italia. Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un’ assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese.

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 5 giorni / 4 notti

da € 1.185 - Voli inclusi

Durata: 15 giorni / 11 notti

da € 2.620 - Voli inclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Il clima è tropicale, temperato dai venti di sud-est e senza rilevanti variazioni di temperatura. La temperatura a Suva, la capitale, varia da una media di 26°C in luglio-agosto, ad una media di 30°C in gennaio, febbraio e marzo. Nel periodo novembre-aprile vi è pericolo di cicloni, che sono particolarmente frequenti nei mesi di gennaio […]

I canti e le danze rivestono un ruolo fondamentale nella cultura locale e rappresentano le modalità di tramandare i racconti e le leggende popolari del luogo. Le danze più diffuse e conosciute sono la siva e la sa sa, la prima è riservata al genere femminile che seguendo il ritmo ed utilizzando le mani racconta […]

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su