Storia delle Isole Marshall

Le Isole Marshall sono state abitate sin dal II millennio a.C., ma le prime testimonianze storiche risalgono all’arrivo degli Europei, avvenuto nel XVI secolo.
Alla fine del XIX secolo le Isole vennero utilizzate come scalo per un compagni commerciale tedesca e successivamente entrarono nel protettorato della Nuova Guinea Tedesca del II Reich.
Nel corso della I Guerra Mondiale le isole vennero conquistate dal Giappone senza particolari difficoltà, in quanto l’intero arcipelago era protetto da poco più di 100 Schutzruppen, mentre durante la II Guerra Mondiale le isole entrarono nel Territorio fiduciario delle Isole del Pacifico, sotto il controllo degli USA.
Verso la metà degli anni cinquanta gli Stati Uniti usarono alcune isole per effettuare test su diverse arme nucleari.; in particolare nel corso di uno dei 66 test effettuati, la popolazione di due atolli vicini non venne evacuata e fu raggiunta dalle radiazioni. Secondo la repubblica delle Isole Marshall questo non fu un semplice incidente, ma un esperimento per testare gli effetti sull’ecosistema e sulla popolazione.
Nel 1979 le Isole Marshall dichiararono la loro indipendenza, entrò in vigore la Costituzione e si istituì il primo governo della repubblica.
Nel 1986 le Isole Marshall hanno siglato un accordo gli Stati Uniti d’America, rinnovato nel 2003 con durata fino al 2023. Grazie a questo accordo le Isole Marshall riceveranno dagli Usa 40 milioni di dollari e privilegi per l’immigrazione negli Stati Uniti per i suoi abitanti, in cambio dell’utilizzo dell’atollo di Kwajalein come base missilistica.

Articoli che potrebbero piacerti
viaggio avventura alle isole cook

Si ritiene che 40.000 anni fa la regione del Pacifico fosse totalmente disabitata, ma in quel periodo le popolazioni asiatiche iniziarono a spostarsi e a occupare l’Australia e la Melanesia. Gli aborigeni australiani e le tribù della Papua Nuova Guinea discendono da questi primi abitanti. Le migrazioni proseguirono in tutto il Pacifico meridionale per migliaia […]

vanuatu

Giornali e media Giornali e Media di Vanuatu stranieri EIN News Event Polynesia Inside Vanuatu One World Topix Vanuatu – Newspaper News Media Nazionali Port Vila Presse Port Vila Presse Tam Tam Vanuatu Daily Post Vanuatu Giornali locali Port Vila Presse Port Vila Presse Tam Tam Vanuatu Daily Post   F.A.Q. Hanno un altro nome […]

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.

I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.

Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.

Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.

Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI
Ai fini dell'assolvimento dell'obbligo di pubblicazione degli aiuti di stato percepiti, si rinvia a quanto contenuto nel sito https://www.rna.gov.it/RegistroNazionaleTrasparenza/faces/pages/TrasparenzaAiuto.jspx