Sydney Melbourne touring route

7 giorni / 6 notti

Sydney Melbourne touring route classic

da € 780

CREA IL TUO VIAGGIO TROVA AGENZIA
https://www.goaustralia.it?p=31485
per informazioni: Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 071 2089301 - [email protected]

Sydney Melbourne touring route classic Sapphire Coast in auto include anche Philliph island. Natura canguri sulla spiaggia mare cristallino. Questo è quanto ci si aspetta da una delle coste più varie dell’ Australa. Per la vostra vacanza in Australia in self drive potreste scegliere questo itinerario che non delude mai se siete amanti delle coste, del lifestyle e della natura.

Si parte da Sydney guidando verso sud e attraversando il Royal National Park per iniziare la Grand Pacific Drive che abbraccia le scogliere. Fermatevi per nuotare, andare in surf o fare un picnic a Stanwell Tops, dove potrete anche ammirare le bellissime vedute dalla cima delle scogliere. Guidate sullo spettacolare Sea Cliff Bridge, che torreggia a 665 metri sull’oceano.
Quindi Jervis Bay. Non mancate di esplorare il parco marino costiero con la magnifica spiaggia di Hyams Beach, conosciuta nel mondo per la sua perfetta sabbia bianca. Sempre a Jervis Bay (come lungo tutta la costa) da Giugno a Novembre (ad eccezione di Agosto) è possibile osservare le megattere.

Lungo la costa basta una deviazione per raggiungere Peebly Beach ove potrete giocare con canguri a frotte ed irrispettosi.

Si supera il confine con lo stato di Victoria fino alla ridente cittadina costiera di Mallacoota, sui placidi e scintillanti laghi di Mallacoota Inlet. Andate in barca o in canoa fino ai fiumi Genoa o Wallagaraugh a Gipsy Point, dove potrete fare un picnic con i canguri e dar da mangiare alle aquile di mare. Ammirate la più grande colonia di pinguini minori del mondo a Gabo Island.

Si prosegue lungo la Princes Highway e fermatevi a Yarram per pranzare lungo la strada fino al Wilsons Promontory National Park.
Benvenuti a Wilsons Prom, la punta più meridionale dell’Australia continentale. Percorri sentieri remoti della boscaglia costiera e nuota in spiagge incontaminate dominate da torri di granito.

Ultima tappa del vostro viaggio sulla Sydney Melbourne touring route classic sarà Philliph island.
Phillip Island è nota soprattutto per la parata dei pinguini, che ogni sera spuntano a centinaia fuori dalle onde per raggiungere il loro rifugio sulla spiaggia.
Prima di assistere allo spettacolo dei pinguini minori blu che tornano dalla battuta di pesca, fermatevi al centro visitatori di Nobbies, dove da potrete osservare centinaia di foche che prendono il sole sugli scogli antistanti. Tra gli altri animali che abitano Phillip Island ci sono anche gabbiani, pellicani e altri uccelli marini.

Higlights di Sydney Melbourne touring route classic:

  • Jervis Bay
  • Kangaroo Valley
  • Sea Cliffs Bridge
  • Hyams Beach
  • Pebbly beach ed i canguri
  • Eden e le balene
  • Wilson Prom
  • Philliph Island

1° giorno

Sydney/Jervis Bay (-/-/-)

Km indicativi 190
Uscite da Sydney guidando verso sud e attraversando il Royal National Park per iniziare la Grand Pacific Drive che abbraccia le scogliere. Fermatevi per nuotare, andare in surf o fare un picnic a Stanwell Tops, dove potrete anche ammirare le bellissime vedute dalla cima delle scogliere. Guidate sullo spettacolare Sea Cliff Bridge, che torreggia a 665 metri sull’oceano, e nella suggestiva città di Wollongong. Fermatevi qui per un caffè, a Shellharbour sul lago Illawarra o a Kiama dove il famoso Blowhole (soffione) fa schizzare l'acqua a un’altezza di oltre 60 metri. Proseguite attraversando lussureggianti colline fino a Gerringong e Gerroa, situate sulle scogliere che si affacciano su Seven Mile Beach. Guidate lungo la strada fino a Shoalhaven Heads, un luogo popolare per nuotare, fare surf e pescare sulla spiaggia, o dirigetevi verso le zone interne per un pranzo in un pub nella storica cittadina di Berry. Guidate per un breve tratto fino ai negozi di antiquariato, alle gallerie e alle verdi praterie della Kangaroo Valley.
In alternativa, andate verso la costa e fermatevi al Coolangatta Estate per degustare rinomati vini. .

Ritiro della vettura presso il deposito cittadino.

Tra Sydney e Jervis Bay Le descrizioni sono in ordine inverso per chi parte da Jervis Bay.
Il nostro itinerario da Sydney (ad esempio) ci porta attraverso il Royal Botanical Park sino alla cittadina costiera di Wollongong da dove inizia la Grand Pacific Drive che prosegue sino a Batemans Bay. Famoso il Sea Cliff Bridge, ponte panoramico sospeso sull'oceano lungo 665 metri. Prima di proseguire godetevi una birra al Five Islands Brewery (ben 10 birre artigianali locali). Poco dopo troviamo Kiama, una classica cittadina costiera circondata da foresta a dir poco subtropicali. Qui potrete visitare il Blowhole Point, dove le onde compresse negli anfratti sottomarini esplodono verso il cielo con straordinaria irruenza. Qui potrete dare un rapido sguardo al piccolo museo marittimo, il Pilot’s Cottage Museum.
Si prosegue verso Nowra per raggiungere infine Jervis Bay. Non mancate di esplorare il parco marino costiero con la magnifica spiaggia di Hyams Beach, conosciuta nel mondo per la sua perfetta sabbia bianca. Sempre a Jervis Bay (come lungo tutta la costa) da Giugno a Novembre (ad eccezione di Agosto) è possibile osservare le megattere durante la loro migrazione verso le acque calde del Queensland ove svezzeranno i balenotteri. Infine una minicrociera per osservare i delfini ed esplorare luoghi inaccessibili dalla costa.
Possibili belle deviazioni: passare attraverso le Blue Mountains oppure visitare Kangaroo Valley

Kiama

Kangaroo Valley Una breve sosta a Kangaroo Valley deliziosa al centro di una vera e propria foresta subtropicale di tipo pluviale. Kangaroo Valley è il tipico paesino con una sola strada su cui si affacciano negozietti e localini semplici e decisamente australiani. Qui possibile organizzare passeggiate, gite in canoa visite alle cascate di Fitzroy, dare un’occhiata al pittoresco ponte che sembra giungere a noi direttamente dai racconti di Camelot e, essendo in Australia, potrebbe sembrare decisamente fuori luogo. Non sarebbe male per chi ha tempo soggiornare almeno una notte.

2° giorno

Jervis Bay /Batemans Bay (-/-/-)

Km indicativi 130
Dirigetevi verso Huskisson a Jervis Bay, dove potrete fare un’escursione in barca accanto ai delfini o infilare i piedi nella sabbia più bianca del mondo a Hyams Beach. Nuotate, passeggiate nel bush o fate birdwatching sulle spiagge e nelle foreste del Boderee National Park. Fermatevi per un picnic a Hammerhead Point vicino Currarong e a Red Point vicino Callala. In alternativa, fate immersioni da Green Patch, dove i pappagalli rosella danno un tocco di color cremisi all’ambiente. Noleggiate un kayak e remate attorno a Honeymoon Bay nuotando al largo di Murrays Beach, dove le acque sono riparate da Bowen Island. Quando siete pronti a mettervi alla guida, dirigetevi verso sud e fermatevi a Ulladulla per gustare pesce e patatine sul porto. Apprendete la storia aborigena locale lungo il sentiero "One Track for All" (Un sentiero per tutti) lungo il promontorio settentrionale o nuotate a Pebbly Beach con i canguri. Ammirate la frastagliata costa del Murramarang National Park e i laghi e le spiagge di South Durass. Concludete la vostra giornata nella cittadina vacanziera di Batemans Bay, dove potrete attraversare il fiume Clyde e mangiare fresche ostriche.

Jervis Bay

3° giorno

Batemans Bay/Eden (-/-/-)

Km indicativi 200
Fermatevi a Mogo dove potrete curiosare tra gli eleganti negozi e sperimentare la vita di un villaggio della corsa all’oro del XIX secolo. Visitate quindi il pittoresco villaggio di Central Tilba iscritto tra i patrimoni nazionali dal National Trust e ammirate gli artigiani locali al lavoro. Fermatevi presso l’Umbarra Cultural Centre, dove vi potrete unire a una sessione di lancio del boomerang o a un tour in fuoristrada fino ai siti sacri di Gulaga (Mt Dromedary) e del lago Wallaga. Viaggiate lungo la strada sulla spiaggia fino al Mimosa Rocks National Park, dove potrete nuotare e fare snorkeling nelle lagune, andare in surf da spiagge oceaniche e camminare lungo la costa incontaminata. Dirigetevi nell’entroterra per assaggiare i formaggi di Bega o le famose ostriche di Pambula. Fermatevi nella cittadina per il whale watching di Eden dove potrete osservare le balene australi e le megattere che migrano come ogni anno tra maggio e novembre. Camminate nel bush tra i fiori selvatici, le spiagge e gli eucalipti nel Ben Boyd National Park prima di ritirarvi per la notte.

Tra Jervis bay e Lake Entrance Le descrizioni sono in ordine inverso per chi parte da Lake Entrance.
Si supera Batemans Bay
Scendendo lungo la costa basta una deviazione per raggiungere Peebly Beach ove potrete giocare con canguri a frotte ed irrispettosi. Subito dopo Mistery Bay sulla destra la Tourist Drive 6 che vi porta a Tilba Tilba, commerciale se vogliamo ma la strada è bella il posto comunque tipico e, il cioccolato prodotto localmente, è delizioso. Una piccola deviazione a Tuross Head per capire come si godono la vista i “locali”.Il paesino costiero è incantevole e se volete fare una sosta ricreativa con fish&chips ed altro ancora raggiungete il VRA TUROS RESQUE SQUAD. Qui vi è l’ Obriens Boatshed con annesso negozio da pesca. Il tutto sul pontile galleggiante con panche a disposizione.
Altra tappa è Merimbula nel cuore della Sapphire Coast. Qui la cittadina si distende lungo le zone lacustri dei Top and Back Lakes. Si tratta di laghi formati dalle maree che superano i grandi banchi di sabbia. Questo è il vero paradiso degli sports acquatici e della vita da spiaggia. Eden è la cittadina degli antichi cacciatori di balene ed il parco di Ben Boyd, con la vecchia torre di avvistamento, è un altro luogo magico per l’ osservazione delle megattere.
Il percorso prosegue superando il confine tra New South Wales e Victoria incontrando subito quell’angolo di delizie marinare che è Mallacoota, nella regione del Gippsland. Il porticciolo accoglie pescherecci, pellicani che aspettano l’imbeccata e pescatori per hobby che vengono a pulirsi il pesce su grandi ripiani attrezzati e a scambiare due chiacchiere di fronte a un boccale di birra. Mallacoota è celebre anche per le sue splendide spiagge di finissima sabbia avorio - tra cui spiccano quelle di Betka Beach (con tanto di riparata laguna interna per tranquille nuotate e pagaiate) e, Bastion Point, ottimo spot per il surf; è il migliore punto d’ accesso al Parco nazionale del Croajingolong, classificato dall’ Unesco “World Biosphere Reserve. Uno spettacolare ecosistema, che interseca coste sabbiose, promontori rocciosi, lagune, picchi di granito, foreste tropicali con felci giganti e boschi. Infine Lake Entrance, con la grande zona dei laghi King, Victoria e Wellington, unici collegamenti con l’oceano e la magnifica spiaggia di Ninety Miles Beach.

4° giorno

Eden/Lakes Entrance (-/-/-)

Km indicativi 320
Proseguite attraversando il confine con lo stato di Victoria fino alla ridente cittadina costiera di Mallacoota, sui placidi e scintillanti laghi di Mallacoota Inlet. Andate in barca o in canoa fino ai fiumi Genoa o Wallagaraugh a Gipsy Point, dove potrete fare un picnic con i canguri e dar da mangiare alle aquile di mare. Ammirate la più grande colonia di pinguini minori del mondo a Gabo Island. Troverete ecosistemi così preziosi da essere protetti da una riserva mondiale della biosfera nel Croajingolong National Park. In alternativa, dirigetevi verso sud al Cape Conran Coastal Park per un pranzo al sacco. Accampatevi qui, tra le brughiere, le selvagge spiagge oceaniche e i boschi di banksie. Oppure continuate verso Metung a Lakes Entrance, dove potrete andare in barca a vela o fare una crociera sui laghi del Gippsland, il corso d’acqua interno più ampio dell’Australia. Pernottate qui o a Bairnsdale, all’incrocio tra i laghi del Gippsland e la regione alpina.

Tra Lake Entrance e Melbourne Le descrizioni sono in ordine inverso per chi parte da Melbourne.
Subito dopo Lake Entrance Metung, covo di artisti e artigiani in fuga dalla città.
Metung si trova nel cuore di un sistema di laghi interni d’acqua salata (per un totale di 400 chilometri quadrati), fra loro interconnessi e percorribili in lungo e in largo in ogni stagione dell’anno. Si prosegue ancora percorrendo questa volta le strade all’ interno sino a raggiungere l’ altro grande appuntamento il Promontorio di Wilson.
Per gli aborigeni, il parco nazionale del Wilsons Promontory che, circa 400 milioni di anni fa era ancora unito alla Tasmania da un istmo, appartiene alla terra “Yiruk” o “Wamoom”. Lungo la costa è possibile vedere spesso piccolo cumuli di conchiglie: veri siti archeologici in quanto uso rituale degli aborigeni per ingraziarsi le locali divinità.
Il parco si stende per molti Km. lungo la costa inglobando insenature mozzafiato, scogliere e lunghe spiagge. Molto efficiente il centro ranger che controlla il parco e dove è possibile approvvigionarsi per la giornata. Vi sono numerosi itinerari sia per semplici passeggiate che per trekking impegnativi.
Da qui potrete segure la strada costiera che porta a Philliph island e quindi a Melbourne oppure la strada diretta (A1) via Traralgon

5° giorno

Lakes Entrance /Promontorio Di Wilsons (-/-/-)

Km indicativi 300
Guidate lungo la Princes Highway e fermatevi a Yarram per pranzare lungo la strada fino al Wilsons Promontory National Park. Prenotate un rifugio o piantate una tenda presso il fiume Tidal a Norman Bay e seguite uno dei tanti sentieri del parco. Seguite il Lilly Pilly Gully Nature Walk tra brughiere, boschi di eucalipto e foresta pluviale o camminate fino a Squeaky Beach per ammirare la candida e immacolata sabbia di questa spiaggia. Salite fino alla cima del monte Oberon, da dove potrete ammirare una delle più belle vedute del Victoria, o fate un’escursione fino a uno degli 11 campeggi in piccolissime comunità isolate. Fate snorkeling o immersioni subacquee dalle scogliere di granito del Wilsons Promontory Marine National Park, ammirandone i pesci dai vivaci colori e l’arcobaleno creato dalle alghe. Pernottate a Tidal River o nella vicina cittadina di Foster.

Wilson Promontory - The prom - Il Wilsons Promontory National Park fa parte di un paesaggio culturale aborigeno. Parks Victoria rispetta il legame profondo e continuo che i proprietari tradizionali hanno con queste terre e queste acque e riconosciamo il loro ruolo costante nella cura del Paese.
Benvenuti a Wilsons Prom, la punta più meridionale dell'Australia continentale. Percorri sentieri remoti della boscaglia costiera e nuota in spiagge incontaminate dominate da torri di granito. Campeggia comodamente al Tidal River per famiglie o fai un'escursione in un campeggio più appartato. In ogni caso, i wombat, i canguri e gli emù locali ti aspettano.

Nuota a Norman Beach, a pochi minuti a piedi dal Tidal River Campground, o fai snorkeling per una vista subacquea unica del più grande parco nazionale marino di Victoria.
Scala le vette granitiche del Monte Bishop o del Monte Oberon per ammirare viste panoramiche o goditi un'escursione notturna a The Prom. A nord c'è una remota e selvaggia natura selvaggia da esplorare, mentre a sud si trovano la storica Wilsons Promontory Lightstation e Sealers Cove.

6° giorno

Promontorio Di Wilsons/Philip Island (-/-/-)

Km indicativi 160
Fate una pausa caffè a Fish Creek, piccola e bizzarra cittadina piena di gallerie, librerie e baretti, oppure fate tappa per il pranzo nella popolare località di villeggiatura sul mare di Inverloch. Attraversate in auto San Remo, paradiso per la pesca e per i pellicani, e percorrete il ponte che vi condurrà a Philip Island. Ammirate koala e uccelli acquatici in libertà a Rhyll e osservate la buffa marcia dei pinguini minori al crepuscolo a Summerland Beach. Se siete appassionati di motori, non mancate di visitare il Phillips Island Grand Prix Circuit, dove si svolgono il gran premio australiano di motociclismo e la gara delle V8 Supercar 500. Sfrecciate a fianco della maggiore colonia di otarie d’Australia a Seal Rocks e ammirate migliaia di berte codacorta sulle scoscese scogliere di Capo Woolami. Trascorrete la notte a Cowes o nel porto riparato di Rhyll.

Phillip Island L’isola è collegata alla località di San Remo da un comodo e panoramico ponte che sovrasta lo stretto. La prima tappa sono i koala della riserva, che dormono abbarbicati sugli alberi.
Phillip Island è nota soprattutto per la parata dei pinguini, che ogni sera spuntano a centinaia fuori dalle onde per raggiungere il loro rifugio sulla spiaggia.
Prima di assistere allo spettacolo dei pinguini minori blu che tornano dalla battuta di pesca, fermatevi al centro visitatori di Nobbies, dove da potrete osservare centinaia di foche che prendono il sole sugli scogli antistanti. Tra gli altri animali che abitano Phillip Island ci sono anche gabbiani, pellicani e altri uccelli marini.
Non dimenticatevi della visita al Koala Conservation Centre, dove troverete una passerella lungo una piccola foresta di eucalipti. Qui vi troverete a quattr'occhi con i morbidi marsupiali accoccolati sulle cime degli alberi. Per avere informazioni utili sui koala e le loro abitudini e sui progetti per la conservazione del loro ambiente naturale potete rivolgervi ai ranger esperti del centro visitatori. Passeggiando nella boscaglia, inoltre, vedrete saltellare i wallaby, e potrete osservare gli opossum e oltre 150 specie di uccelli.
Chi è in cerca di relax, potrà recarsi nella località costiera di Cowes e gustare frutti di mare a San Remo. Le spiagge a nord di Phillip Island sono frequentatissime dagli amanti del sole e degli sport acquatici: chi preferisce il surf può optare per Woolamai Beach, mentre gli appassionati di pesca posso scegliere di dirigersi verso Newhaven.
Sul circuito di Phillip Island si disputano le più importanti gare motociclistiche, come il Moto GP, mentre la Churchill Island è l’ideale per conoscere la storia australiana, alla scoperta di come vivevano e lavoravano gli abitanti della regione nel XIX secolo.
Ipinguini minori blu sono alti solo 30 centimetri e, ogni giorno nel Phillip Island Nature Park va in scena lo stesso spettacolo. La sera, dopo essere andati a caccia di pesci, centinaia di pinguini minori blu tornano sulla spiaggia, dove oltrepassano le dune per raggiungere le loro tane, sotto gli occhi stupiti dei visitatori.
Dalla piattaforma Penguins Plus avrete una visuale perfetta. Prenotando un Ultimate Penguin Tour, invece, a piccoli gruppi potrete osservare i pinguini a distanza ravvicinata.
A soli due chilometri di distanza dalla terraferma vivono circa 20.000 foche, che potrete osservare dal centro per i visitatori “Nobbies”, con l'aiuto di telecamere e binocoli.
Se invece volete scoprire come vivevano in passato gli abitanti della regione, dovete visitare la Churchill Island Heritage Farm, che fa sempre parte del parco naturale. Qui potrete osservare gli edifici storici del XIX secolo e sperimentare di persona la vita in fattoria, inclusa la tosatura delle pecore e la mungitura delle mucche.

7° giorno

Philip Island/Melbourne (-/-/-)

Km indicativi 140
Accarezzate i koala nel centro di conservazione di Cowes prima di ritornare sul continente attraversando il ponte e imboccando la strada principale. Potrete raggiungere agevolmente Melbourne, superando le baie sabbiose e le dolci colline del Gippsland meridionale. Se volete trattenervi più a lungo sulla costa, seguite la strada panoramica attorno a Western Port Bay

Quote per persona, a partire da:

PartenzaDoppia
Dal 2 Aprile 2021 al 31 Marzo 2022€ 780

Note

Cambio applicato: in data 25 agosto 2020
La quotazione è indicativa e soggetta a variazioni stagionali ed alle tariffe tipo dynamic rates.
Supplemento camera singola disponibile.
Richiedete il preventivo dettagliato con le indicazioni dei lodge/motel e quotazione aggiornata.


La quota comprende

  • Vettura gruppo H km illimitati ed assicurazione base .
  • I pernottamenti in hotel e motel.

La quota non comprende

  • Quanto nn incluso in include od altrove nel programma.
australia

L’Australia è abitata da circa 42.000 – 48.000 anni, da quando cioè i progenitori degli attuali aborigeni australiani arrivarono dall’odierno sud-est asiatico attraversando il mare, favorite anche del più basso livello delle acque e servendosi poi delle più antiche tecniche di pesca, caccia e raccolta per sopravvivere. Questa terra rimase però inesplorata dagli europei fino […]

australia

L’Australia è bagnata a nord dal mare degli Arafura, a nord-est dal mar dei Coralli, a sud-est dal mar di Tasman, a sud dall’oceano Indiano e a a nord-ovest dal mar di Timor. Essendo completamente circondata dal mare, non confina direttamente con altri stati. Quelli più vicini sono la Nuova Zelanda a sud-est; l’Indonesia, Papua […]

australia

Essendo l’Australia situata nell’emisfero sud, le stagioni sono invertite rispetto all’Europa: la primavera/estate corrisponde ai mesi da novembre a marzo, l’autunno/inverno va da aprile a ottobre. Nelle zone desertiche centrali si riscontra una forte escursione termica, mentre le regioni del nord (Darwin e il Western Australia) godono di un clima tropicale con temperature piuttosto alte […]

L’Australia è una federazione di sei Stati e diversi Territori, oltre al Distretto dove si trova la capitale Camberra. La Nuova Zelanda è invece uno Stato unitario. Gli Stati federali sono: Australia Meridionale; Australia Occidentale; Nuovo Galles del Sud; Queensland; Tasmania; Victoria. I due territori principali sono: l’Australian Capital Territory Territorio del Nord. L’Australia ha […]

L’Australia è uno dei paesi meno popolati della Terra: i suoi 20 milioni circa di abitanti coprono una superficie pari quasi a quella degli USA e la densità media è di soli 2 abitanti per chilometro quadrato. La popolazione si distribuisce in modo molto eterogeneo, concentrandosi lungo la costa sud-orientale e all’estremo sud di quella […]

Le arti e le attività culturali australiane riflettono la miscela unica di differenti culture, nuove influenze e antiche tradizioni che caratterizza la nazione. Esse sono il frutto di una terra che ospita sia le più antiche tradizioni culturali che ci sono giunte senza soluzione di continuità, sia una ricca mescolanza di culture portate dagli emigranti. […]

Australia

Le arti e le attività culturali australiane riflettono la miscela unica di differenti culture, nuove influenze e antiche tradizioni che caratterizza la nazione. Esse sono il frutto di una terra che ospita sia le più antiche tradizioni culturali che ci sono giunte senza soluzione di continuità, sia una ricca mescolanza di culture portate dagli emigranti. […]

australia

Le festività australiane sono legate alla cristianità; tra le feste pubbliche segnaliamo Capodanno, 1° gennaio; la Festa del Lavoro, in una data non fissa perchè cambia tra le varie regioni; la Festa Nazionale, 26 gennaio; Anzac Day, 25 aprile. Si celebra poi una festa chiamata Festa del Mondo, in cui ogni anno viene festeggiato un […]

I primi coloni furono inglesi, per cui la cucina australiana ha una tradizione anglosassone. Una specialità famosa sono le “meat pies” piccoli pasticci di carne usati come snack. Ancora più tipica è la “vegemite”, una sorta di scuro pâté di estratto di lievito: gli australiani la spalmano sul pane e ne sono praticamente dipendenti. Si […]

australia

Il Paese è raggiungibile da tutte le parti del mondo. Dall’Italia non esiste il volo diretto, considerata la lunga distanza. Data la vastità del territorio australiano, gli spostamenti aerei interni rappresentano un ottimo mezzo di trasporto, soprattutto per chi non dispone di molto tempo. Le maggiori compagnie aeree locali sono il Qantas e la Ansett […]

Visto d’ingresso (necessario): Il visto turistico “elettronico” (ETA) ha una validità di 90 giorni ed è rilasciato contestualmente all’emissione del biglietto aereo. I cittadini italiani hanno inoltre la possibilità di ottenere un visto per vacanze-lavoro della durata di sei mesi (per informazioni relative al visto “vacanza-lavoro” rivolgersi direttamente all’Ambasciata d’Australia a Roma o al Consolato […]

Situazione sanitaria: L’assistenza sanitaria è di ottimo livello nelle aree urbane. Nelle aree rurali e in quelle più remote, invece, vi è scarsità di personale sanitario e le strutture ospedaliere sono poco affidabili. Vige tra l’Italia e l’Australia un accordo in materia di assistenza sanitaria che consente ai turisti italiani di beneficiare dell’assistenza sanitaria di […]

Australia

Viaggiatori con animali: L’importazione di cani e gatti dall’Italia è consentita a determinate condizioni: devono portare una micro piastrina; devono essere stati vaccinati contro la rabbia nei 12 mesi antecedenti la data di importazione ed essere stati sottoposti al test antirabbico almeno 150 giorni prima della data di arrivo. In assenza di queste condizioni saranno […]

Ambasciata d’Italia a Canberra 12 Grey Street, Deakin – CANBERRA – ACT – 2600 Tel. (+61 2) 6273 3333 Fax. (+61 2) 6273 4223 Soccorso stradale Tel. 131.111

Al di là degli ovvi condizionamenti dovuti al clima, è diffuso in Australia l’abbigliamento casual. Tuttavia in alcuni locali sono obbligatorie per gli uomini la giacca e la cravatta, in particolare la sera. Inoltre si tenga presente che nei locali è diffusa l’aria condizionata. Per chi sceglie un tour si consiglia un abbigliamento pratico e […]

honeymooners

Inno nazionale: Advance Australia Fair Festa nazionale: 26 gennaio Coccodrilli L’Australia tropicale ha la maggior densità di coccodrilli al mondo. Esistono due grandi specie: i coccodrilli d’acqua dolce (soprannominati “sweetie”) che sono più piccoli e tranquilli, e i coccodrilli d’estuario (“saltie”) che si spostano anche sulla costa e sono estremamente pericolosi. Orario negozi in tutte […]

Australia

I produttori e attori cinematografici australiani continuano a spostarsi regolarmente fra l’Australia e l’estero per lavorare. Il film Master and Commander del regista di Sydney Peter Weir – uno spettacolare adattamento dei romanzi di avventure marinare di Patrick O’Brian – è stato uno dei grandi successi internazionali del 2004. Attori come Nicole Kidman, Geoffrey Rush. […]

La fama dell’Australia di paese vivace e individualista trova conferma nella moda australiana – una miscela ricca e variopinta di stili esuberanti. Cominciamo con la sorprendente fusione di culture prodotta dall’estetica di Akira Isogawa. E’ chiaro che questo stilista è dotato di un raro romanticismo intrecciato con un filo delicato alla sua cultura nativa giapponese. […]

australia

Sidney Sydney è una delle icone d’Australia, luminosa e vitale, offre bellezze naturali incomparabili, come la sua baia e le moltissime spiagge come Mainly o Bondy, zone storiche e centri commerciali, teatri, spettacoli culturali di ogni tipo e uno splendido giardino botanico. Per conoscere Sydney si parte dalla famosa Opera House, passeggiando lungo la baia sino […]


Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti
Articoli che potrebbero piacerti

Cosa sapere di Canberra? Qui vi diamo alcune informazioni interessanti!

La Medusa a Scatola Uno degli animali più pericolosi e letali per l’uomo al mondo, tipico di alcune zone australiane, spesso trovata nelle acque del continente australiano, è la medusa scatola, i cui tentacoli possono raggiungere anche i tre metri di lunghezza. Altrimenti detta cubo-medusa , la medusa a scatola popola la costa lungo la […]

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.

Realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.

Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.

Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.

Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011