Località da visitare nelle Wallis e Futuna

Futuna

L’isola di Futuna è quella più tradizionalista. Durante la permanenza sarà possibile ammirare le bellissime chiese e la cerimonia della bevuta della kava all’interno del tradizionale fale fono.

 

Wallis

La principale isola dell’arcipelago vanta origini vulcaniche con numerosi laghetti formatesi all’interno degli antichi crateri.
La capitale Mata Utu è un centro abitato fornito di servizi di ogni genere come ristoranti, alberghi, negozi di artigianato, accanto ai quali sorgono diversi luoghi di culto e il Palazzo del Re.
Nei dintorni di Mata Utu c’è il sito archeologico di Talietumu che ospita resti di insediamenti fortificati di origine tongana. Altro importante sito archeologico è quello di Tonga Toto, il cui nome significa il sangue dei tongani.
Tra i numerosi laghi vulcanici presenti sull’isola, il più spettacolare è sicuramente il Lago Lalolalo, con la sua forma circolare quasi perfetta.
Le spiagge di Wallis non sono molto belle, per questo motivo vengono sfruttate quelle dei numerosi isolotti disabitati della laguna.

Articoli che potrebbero piacerti

Il parco nazionale Kakadu, è uno dei più belli e noti dell’Australia. Scoprilo con noi!

Possedendo la seconda barriera corallina più grande del mondo, la Nuova Caledonia è ideale per le immersioni e lo snorkeling. D’estate l’acqua venutasi a raccogliere sulle isole durante la stagione delle piogge si riversa in mare, che pertanto potrebbe non essere perfettamente limpido; invece nei giorni invernali senza vento la visibilità sott’acqua può raggiungere i […]

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su