Viaggio
Panes Content Table

La quota comprende
• Noleggio vettura spaceship come da programma da Cairns a Brisbane o VV
• Traghetti da e per Heron Island e Fraser Island
• Soggiorno ad Heron island e Fraser Island
La quota NON comprende
• Mance
• Bevande
• Extra di carattere personale
• Quanto altro non espressamente indicato ne la quota comprende od altrove nel programma
• Tasse governative e locali non in vigore al momento della quotazione
Le Isole della Grande Barriera Corallina in Spaceship
Durata: 18 giorni / 17 notti
Cairns - Mission Beach - Heron Island - Fraser Island - Sunshine Coast - Brisbane - Atherthon Tablelands

Un itinerario tutto mare lungo la costa della grande barriera corallina da Cairns a Brisbane. Scoprite la libertà della Spaceship unita al soggiorno su isole diversissime tra loro da Heron Island a Fraser Island.

 

Diventate anche voi degli spacenavigator con spaceship Australia! Va bene essere  on the road ma con una concezione contemporanea e tecnologica. Siamo su facebook e su filckr

 

Partenze giornaliere da Cairns o da Brisbane

 

 

1° giorno: CAIRNS ATHERTON TABLELANDS MISSION BEACH 220 KM  

Oggi inizia la vostra ESPERIENZA SPACESHIP AUSTRALIA!
Ritiro della vostra vettura presso il deposito situato in una delle seguenti località: Adelaide, Melbourne, Sydney, Brisbane, Cairns.
Si tratta di una monovolume moderna e coloratissima che si comporta come una pratica vettura ma è a tutti gli effetti come un camper a due posti.

La filosofia spaceship
Innanzitutto le Space Stations!
Sono stazioni in cui si possono incontrare altri viaggiatori “spaceship”, ottenere informazioni utili e scambiare dvd attualmente in Australia sono: Magnetic Island, Airlie Beach, Rainbow Beach, Noosa, Byron Bay, Arrawarra Mojo Surf, Surf Camp, Lane Cover Tourist Park, Malaleuca Backpackers, Hunter Valley, Coffs Harbour Sky Dive, Seven Mile Beach.
…e presto: 100% Adventure Shop, Adelaide,South Australia.

Libertà e flessibilità che solo una vettura sa offrire.
Decidere di dormire qualche notte in hotel e sapere che non incide sui costi in quanto la spaceship pur essendo una sorta di camper ha il costo di una vettura 
Scoprire l’ interazione tra i viaggiatori spaceship.
Un veicolo divertente colorato, sicuro e facile da guidare.
Risparmio sul costo del carburante dovuto alle dimensioni ed alla tecnologia del veicolo
Possibilità di viaggiare in Tasmania, Kanagaroo Island e Magnetic Island.
Conveniente sia per coppie che per famiglie (spaceship 4 posti) rispetto ad un camper. Non occorre che i campeggi abbiano un posto dove ricaricare le batterie poiché la spaceship ha una seconda batteria che si autoalimenta mentre guidi. Questo offre molta più libertà e un risparmio in termini economici. 
Spaceship è l’unico veicolo stile camper a 2 posti che offre sedili dotati di cintura protettiva per 3-4 persone.
Divertimento con cd/dvd player incorporato, schermo plus ed i-pod.
Confortevole per dormire! possiede un comodo e largo letto e aperture a prova di insetto per permettere la circolazione dell’ aria.
Grande capienza nel veicolo con un pratico design interno.
Pacchetto Supporto e Orientamento per sfruttare al meglio questa esperienza, che include: 
Piano di viaggio con itinerari suggeriti e mappe, supporto a livello nazionale dalle nostre Space Stations presenti sul territorio. 
Risparmi, sconti su attività che un viaggiatore vuole fare. 
Informazioni su strutture ricettive, campeggi,animali e piante selvatiche,parchi nazionali e attività possibili. 
Possibilità di scambi di dvd tra Spaceship “amiche! e presso le nostre Space Stations.
Informazioni sulle condizioni ambientali/territorio/sull’ambiente circostante. 
Il fatto che stiate guidando una Spaceship ha i suoi lati positivi (anche sotto il lato economico) rispetto a ingombranti caravan/camper. 

INFORMAZIONI PRATICHE:

• Come è equipaggiata la Spaceship: ne esistono due versioni per due e per quattro persone (in questo caso conversione hitop - tenda sul tetto della vettura) 
largo letto matrimoniale con materasso, cuscini sacco - lenzuolo e coperta
frigorifero
fornello
deposito acqua
fornello estraibile
stoviglie, tegami e posate per 2 o 4 persone
CD/DVD/I POD E LARGO SCHERMO 
Sistema elettrico con doppia batteria a ricarica alterna automatica
Spazioso vano per bagagli ed altro materiale da viaggio

• Depositi per il ritiro ed il rilascio della vettura Adelaide, Melbourne, Hobart (Tasmania), Sydney, Brisbane e Cairns 
• Noleggio minimo 5 giorni se si rilascia la vettura nella località di ritiro
• Noleggio minimo 7 giorni se si rilascia la vettura in località diversa da quella del ritiro (per il periodo 15 dicembre 31 gennaio il noleggio minimo e di 14 giorni)
• La tassa di riposizionamento (rilascio della vettura in località diversa da quella del ritiro) della vettura per noleggi di minimo 14 giorni od inferiori e di 200 dollari australiani (circa 125 euro)
• Nel costo del noleggio sono inclusi:
• chilometraggio illimitato
• assistenza su strada 24 ore su 24
• tasse governative
• seconda guida gratuita
• assicurazione base (pai casco ecc.ra) con franchigia di 2000 dollari in caso di incidente
EXTRA 
• costo della riduzione della franchigia:
opzione A con riduzione della franchigia a zero: 20 dollari australiani al giorno se il noleggiatore ha più di 25 anni e 25 dollari australiani se il noleggiatore ha età compresa tra i 21 ed i 25 anni.
 opzione B con riduzione della franchigia a 750 dollari australiani: 10 dollari australiani al giorno se il noleggiatore ha   più di 25 anni e 15 dollari australiani se il noleggiatore ha età compresa tra i 21 ed i 25 anni.
• Deposito cauzionale:
al momento del noleggio è richiesta la carta di credito che non sia del tipo revolving (ricaricabile)

Questo è un estratto delle condizioni di noleggio che a richiesta possiamo inviare per avere le informazioni complete.

Partenza per Mission Beach ma esplorando la zona della foresta subtropicale degli Atherton Tablelands a sud-ovest di Cairns. L'altezza è compresa tra 600 e 1000 metri. In questa zona si trovano luoghi famosi come Kuranda ov si trova un bel parco naturale (oltre che i Kuranda markets); luoghi più interesanti son però a mio giudizio Yungaburra con il figtree gigante ed una impressionante foresta pluviale, quindi i Millaa Millaa lakes e le cascate di Tinaroo. Al termine di questa esplorazione si può ridiscendere ad Inninsfal e proseguire per Mission Beach.


2° giorno: MISSION BEACH (DUNK ISLAND)
Oggi potete parcheggiare la vettura e raggiungere in traghetto Dunk Ilsand per trascorrervi la giornata, la vostra prima isola delQueensland.
Dunk Island è una delle isole più popolari della barriera corallina australiana , a sud di Cairns, di fronte a Mission Beach.Vicina ma non direttamente sulla barriera, è caratterizzata da una foresta tropicale assolutamente meravigliosa, in gran parte protetta quale parco nazionale ed è per questo molto adatta per gli amanti della natura e delle passeggiate. Oltre a 150 specie di uccelli diversi, la foresta interna ospita le famose farfalle blu, simbolo dell’isola.
3° giorno: MISSION BEACH CARDWELL  71 KM  
Se siete amanti delle attività sportive e sicuramente una bella discesa in rafting sul vicino Tully River. 
Si raggiunge quindi la cittadina di Cardwell .
Cardwell è il punto ideale per raggiungere Inchinbrook Island. Poco conosciuta in Italia è una vera perla subtropicale. 

4° giorno: CARDWELL (INCHINBROOK ISLAND)
E’ possibile effettuare escursioni in giornata con il traghetto che vi porta alle 09.00 del mattino sull’ isola e vi riprende alle 17.00 circa. Durante la giornata potrete esplorare l’isola effettuando una bella passeggiata da un capo all’ altro dell’ isola e con un poco di fortuna potrete trovare nella sabbia i granchi pietrificati di Inchinbrook. Questa escursione è acquistabile sul posto e comprende 
Catamarano da e per l’ isola con spiegazione a bordo delle attività della giornata
Souvenir walking map 
5 ore su  Hinchinbrook Island alla scoperta di:Missionary Bay,Mangrove everglades and boardwalk,Ramsay Bay,Cape Richards e North Shepherd Beach,Macushla.

Per chi invece desidera un’esperienza unica sull’ isola vi è un piccolo resort ecoturistico, elegante e molto particolare.  

Resort di Hinchinbrook. Come gran parte delle isole resort non è direttamente sulla barriera, ma le sue 11 spiagge sono lambite da acque cristalline tranquillissime e ricche di pesci tropicali. La foresta interna è ricchissima di specie di uccelli, dagli aironi ai pappagalli multicolori. Il resort ha una capacità massima di 50 ospiti, dispone di 6 bungalows a una o due camere da letto e di 15 “tree-houses”, case sugli alberi sulla sommità della fitta vegetazione. Senza televisione, telefono e vita notturna, un soggiorno su quest’isola è il paradiso degli appassionati delle passeggiate nel bush e di coloro che desiderano tranquillità e totale armonia con l’ambiente. Tutti i pasti vengono serviti nell’unico ristorante che fa anche servizio bar, per gli appassionati della pesca… lo chef sarà felice di cucinare per voi ciò che prenderete. Tra le attività sportive, oltre alle passeggiate nel bush, vi sono snorkelling, canoa, surf e pesca.


5° giorno: CARDWELL ARLIE BEACH 435 KM
Prosegue il nostro viaggio alla volta dell’ arcipelago delle Withsundays.
Base di appoggio Arlie Beach.  


6° giorno: ARLIE BEACH (WITHSUNDAYS)  

7° giorno: ARLIE BEACH (WITHSUNDAYS)
Abbiamo previsto due giorni pieni per esplorare questo arcipelago.
Da Arlie beach è possibile effettuatre una escursione nell’ entroterra alla ricerca dei coccodrilli ma, il piatto forte è senza dubbi l’arcipelago delle Witsundays con la famosa lingua di sabnbbia di Whitheaven Beach e la barriera corallina.
Si deve al Comandante Cook la scoperta di una delle migliori aree velistiche del mondo, dotata di spiagge di sabbia fine come cipria, di profonde acque azzurre e di un mondo sottomarino che non ha eguali. Il Comandante approdò nelle Whitsunday Islands nel 1770 ed era convinto di esserci arrivato la domenica di Pentecoste ("Whitsunday" in inglese). Cook si sbagliò di un giorno perché in realtà era sabato, ma nessuno oggi ci fa più caso. Le isole più belle e conosciute dell’arcipelago sono Hayman Island e Hamilton Island. Whitsunday Island è invece l’isola più grande, ricca di mangrovie, scogliere coralline e foreste pluviali che ne fanno uno dei siti naturali più spettacolari d’Australia. Ai velisti che compiono brevi escursioni in mare o crociere di più giorni, la regione di Whitsunday regala molte soddisfazioni. Tra le attività proposte vi sono anche corsi di sub e snorkeling ed escursioni a piedi su una delle 74 isole perlopiù disabitate. Uno dei luoghi più accattivanti è Whitehaven Beach con la sua spiaggia bianchissima a forma di mezzaluna; la sabbia è così fina che la si sente scricchiolare sotto ai piedi. Con un po’ di fortuna, chi visita le Whitsundays tra luglio e settembre può avvistare balene gobbe. Se dopo tante isole avete voglia di terraferma, potete trascorrere un paio di giorni ad Airlie Beach. Questa vivace cittadina, dal cui porto Shute Harbour partono i battelli per Hayman Island, Hamilton Island e le altre isole della regione, possiede una grande laguna che invita al nuoto oppure all’ozio. C’è anche un’ampia scelta di escursioni e di accoglienti pub e ristoranti dove trascorrere la serata

 

8° giorno: ARLIE BEACH YEPPOON 495 KM

Si prosegue lungo la costa sino a Yeppon.

Yeppoon, porta di accesso alla Capricorn Coast e al Byfield National Park. Qui potrete fare escursioni tra il verde e i profumi della foresta pluviale e sul crinale di immense dune di sabbie, avvistare uccelli e pesci e fare gite in barca dalla spiaggia.

 

9° giorno: YEPPOON GLADSTONE 149 KM

Siamo nel Central Queensland ovver l’area che va da  Capricorn/Rockhampton a Gladstone
L’area del Queensland Centrale comprende accoglienti cittadine costiere, parchi nazionali, gole, spiagge di sabbia, laghi e foreste pluviali. In tutto l’arco dell’anno sono numerosi gli escursionisti e i birdwatcher che visitano questa regione, attratti dalla varietà della natura e dalla presenza di molte specie animali e di piante. Tra gennaio e aprile è anche possibile avvistare giovani tartarughe marine appena uscite dal guscio.

Rockhampton, definita "Australia’s Beef Capital", è la città più grande della Capricorn Region e consente ai visitatori di conoscere l’aspetto rurale del Queensland, mentre lungo la Capricorn Coast si può scegliere tra 13 idilliache spiagge per nuotare e prendere il sole. Una delle zone più visitate è il Parco Nazionale di Carnarvon nel Central Belt, dotato di una rete di 21 km di sentieri dove si cammina costeggiando candide rocce di arenaria alte fino a 200 metri. Nell’area vivono alcune comunità di aborigeni, un’occasione per documentarsi sulla vita dei nativi australiani. Attorno a Gladstone prevale l’elemento acqua. Il clima qui è subtropicale e vi sono remote isole coralline con belle spiagge in prossimità della Grande Barriera Corallina. Gli appassionati di storia potranno esplorare The Town of 1770, considerato il punto dove James Cook approdò la prima volta. Gli appassionati di surf sono soliti radunarsi ad Agnes Water, la spiaggia per surfisti più settentrionale del Queensland.

10° giorno: GLADSTONE - HERON ISLAND
Parcheggiate la vostra vettura, imbarcatevi sul catamarano prenotato e raggiungete Heron Island.
Sistemazione in Turtle Room con possibilità di sistemazioni in bungalow di livello superiore comme il Beach Bungalow o la Reef Suite (quotazioni a richiesta) 


11° giorno: HERON ISLAND B 

12° giorno: HERON ISLAND B

Prima colazione inclusa per tutto il periodo si soggiorno.

Nota bene: il soggiorno ad Heron Island può anche prevedere un minisoggiorno in un piccolo atollo paradisiaco a circa 45 minuti di barca. L’ Isola si chiama Wilson Island ed è una vera e propria esperienza alla Robinson Crusoe.

Per maggiori informazioni contattateci oppure consultate il sito:http://www.wilsonisland.com/

 

Il nome Heron Island deriva dalle colonie di aironi che popolano quest’isola, perfetta per chiunque desideri avvicinarsi all’ecosistema del reef australiano. L’isola, parco naturale protetto, è parte della barriera corallina ed è considerata una tra le migliori basi di partenza per le immersioni subacquee: nelle sue acque vivono infatti circa 1200 specie di pesci diversi. 
Da novembre a marzo sulle sue spiagge giungono le tartarughe marine a deporre le uova che, a partire da dicembre, si schiudono dando origine all’esodo di piccoli all’affannosa ricerca del mare. Da giugno a ottobre si avvistano le balene che transitano verso sud, mentre durante tutto l’anno si possono osservare le migliaia di uccelli stanziali della foresta (particolarmente da Dicembre a marzo con la schiusa delle uova gli uccelli diventano particolarmente chiassosi e si sconsiglia l’uso delle turtle room).
Una passeggiata sul reef durante la bassa marea è come aprire un’enciclopedia di biologia marina, per non parlare dei luoghi da esplorare con maschera e boccaglio oppure in immersione, sicuramente fra i più belli al mondo. 
Il clima è subtropicale la temperatura media dell’anno è 24°.
Il Resort dispone di 109 unità, prive di telefono e tv (tranne la Beach House e Point Suites), per garantire tranquillità agli ospiti. Dalla reception è comunque possibile telefonare.
Le camere, tutte con servizi privati, ventilatore a pale, coffee facilities sono 109 e si dividono in differenti tipologie. Le “Turtle Rooms” situate nel giardino, a breve distanza dalla spiaggia, sono dei cottage a due piani; le “ Reef Suites”, più vicine alla spiaggia, sono sempre nel giardino e sono dotate di terrazza; le “Heron Beachside Suites” fronte spiaggia, con balcone, sono molto spaziose e hanno una zona giorno e una zona notte; le “Wistari Suites”, dotate di aria condizionata, per chi desidera maggiore privacy sono immerse nel verde, con accesso diretto sulla spiaggia sono molto spaziose e dotate di ogni confort, oltre che di una magnifica vista. Infine le “Point Suites” la miglior sistemazione dell’isola, di fronte alla spiaggia, con un ampio patio, cd stereo e le “Beach House” vera casette fronte spiaggia con camera, salotto, bagno e passaggio privato per la spiaggia.Non si accettano bambini sotto i 14 anni nelle Point Suites o nella Beach House. A disposizione degli ospiti un ristorante e un bar, ufficio cambi, cassetta di sicurezza, telefoni pubblici, programma Heron Kids Junior per bambini dai 7 ai 12 anni nel periodo di vacanza dei bambini australiani (a pagamento: AUD 55), piscine, ping pong, boutique e negozio (il voltaggio è di 240 v),centro per conferenze sulla vita marina, pronto soccorso, sala per proiezione film recenti, connessione a Internet disponibile alla reception. Gratuitamente si organizzano passeggiate guidate sul reef, passeggiate ecologiche per l’isola, birdwathching, tours ai nidi delle tartarughe (nel periodo della cova), tennis , snorkelling e uso piscina. A pagamento si possono effettuare gite di snorkelling sul reef esterno, crociera sul semisommergibile per osservare i coralli, gite di pesca, escursione di una giornata a Wilson Island, immersioni sub, crociere al tramonto.


13° giorno: HERON ISLAND - GLADSTONE

Nel primo pomeriggio rientro a Gladstone in catamarano.

Ritiro della vostra vettura e proseguimento del viaggio.

 

14° giorno: GLADSTONE - FRASER ISLAND 299 KM

Oggi ci addentriamo sulla Coral Coast sino a raggiungere la marina di Hurangan dalla quale ci si imbarcherà per Fraser Island.
Bundaberg, l’accesso meridionale alla Grande Barriera Corallina, è situata circa 300 km a nord di Brisbane. Il modo migliore per visitare questa città, dove edifici d’epoca si mescolano ad architetture moderne, è un giro in battello.

A soli 15 km da Bundaberg si cela uno dei più importanti luoghi di nidificazione delle tartarughe marine nel Pacifico meridionale. Da novembre a marzo sulla Mon Repos Beach i visitatori possono assistere a un particolare spettacolo della natura, quando le testuggini vengono a terra per scavare buche nella sabbia e depositarvi le loro uova. Circa sei-otto settimane più tardi le tartarughine neonate sgusciano dall’uovo e si muovono verso il mare. Chi è interessato a vivere questa emozionante esperienza viene accompagnato dai ranger del Queensland Parks & Wildlife Service nei punti di osservazione più vicini alle tartarughe.
Per assistere l’area di Mon Repos, il governo ha stanziato 3,3 milioni di euro con i quali a Bundaberg è stato realizzato un centro di informazioni sulle tartarughe marine. Oltre a fornire ai visitatori dettagli sulla vita di questi animali, il complesso dispone di un enorme acquario, di postazioni interattive, tavole sinottiche dedicate alla protezione della natura e aule didattiche.
La costa di Bundaberg, lunga 92 km, offre numerose spiagge solitarie ed anche due isole, Lady Elliot e Lady Musgrave.

Al vostro arrivo ad Hurangan Boat Harbour (hervey bay) parcheggiate la vettura e partite con il catamarano del tardo pomeriggio che vi avremo prenotato per Fraser Island.

Arrivo a Fraser Island e sistemazione al Kingfisher bay resort camera hotel room.

 

15° giorno: FRASER ISLAND  

16° giorno: FRASER ISLAND
A circa 200 km a nord di Brisbane,con i suoi 84 mila ettari di sabbia distribuita lungo 360 km di costa per una larghezza media di 14, è l’isola di sabbia più grande al mondo. Ancora una volta la natura ci regala un tesoro di inestimabile bellezza. Durante due milioni di anni il vento e le correnti marine hanno accumulato sul fondale roccioso formatosi nel cretaceo milioni di tonnellate di sabbia. Sempre vento e correnti marine hanno provveduto alla forestazione ed alla continua autorigenerazione dell'isola medesima. Il sistema è sorprendente : oltre 40 laghi di acqua dolce resa pura dall’azione filtrante della sabbia, che è anche contenitore. La stessa sabbia ha formato campi di dune sino a 20 metri di altezza e… questo è il segreto: l’azione combinata dell’aria e del mare fa muovere lentamente le dune da est verso ovest attraverso l’isola. In questo modo la vegetazione viene soffocata e la sabbia infine ripiomba in mare dove le correnti la trasportano nuovamente sul lato orientale. Nel frattempo si sono formate delle depressioni che si colmano di acqua piovana purissima e la vegetazione rinasce. Un fenomeno simile ha dato vita a una flora e ad una fauna altrettanto uniche e abbondanti. Oltre alle bellissime spiagge vi sono tratti di costa con mangrovie, boschi con alberi pregiati e pianori con arbusti. Dove l'erosione eolica è più forte le sabbie mostrano le loro coloratissime stratificazioni edificando fantastici castelli. Anche l’uomo ha dato il suo contributo artistico: e, dal naufragio nel 1939 della nave Liner Maheno è sorto sul bagnasciuga un nuovo “maniero”, o meglio un relitto, battuto dalle onde ed abitato da granchi e conchiglie. Il corso della giornata segna l’avvicinarsi degli uccelli ciarlieri; se ne contano oltre 200 specie tra stanziali e migratori: dagli albatri agli aironi, dal cormorano al falco pellegrino tutti pescano tra le onde oppure spezzano sulla battigia vongole grandi quanto un pugno. Anche il mare riesce a stupirci per magnificenza: dugonghi e delfini sono ancora numerosi mentre, da luglio a ottobre le balene gibbute transitano in branchi nelle acque antistanti. Fraser Island è oggi parco nazionale protetto ed il numero di visitatori è rigidamente contenuto per evitare il degrado ambientale. E' possibile visitare l'isola sia con escursioni in giornata da Brisbane, che dalla vicina Hervey Bay, ma si consigliano almeno due pernottamenti.

 

17° giorno: FRASER ISLAND SUNSHINE COAST 209 KM  

In mattinata si rientra in catamarano ad Hervey bay e si riprende la vettura alla volta della Sunshine Coast.

La Sunshine Coast inizia a un’ora d’automobile a nord di Brisbane e si stende per circa 60 km tra Caloundra e Cooloola. Grazie al clima mite tutto l’anno, alle sue spiagge incontaminate, allo scenario impressionante delle Glasshouse Mountains e alla presenza di laghi, fiumi, montagne e foreste pluviali, questa regione costiera esercita una particolare magia sui visitatori australiani e stranieri.

Caloundra, Mooloolaba e Mudjimba sono le cittadine più frequentate insieme a Noosa, un vero gioiello che spesso viene definito come la Saint-Tropez d’Australia. Sulle vie del passeggio qui si affacciano eleganti boutique, locali alla moda e ottimi ristoranti come quelli di Hastings Street. Le Noosa Everglades sono ideali per andare in canoa e in kajak, mentre grazie alle onde basta un giorno di mare per imparare a volteggiare con la tavola da surf. Nell’adiacente parco nazionale si passeggia con il naso all’insù per osservare i numerosi koala. Le Glasshouse Mountains, dieci alture d’origine vulcanica dalle forme bizzarre, invitano alle escursioni a piedi e alle arrampicate; secondo una leggenda locale rappresentano le anime pietrificate di aborigeni.Una visita da non perdere è quella all’Australia Zoo, dove era di casa il famoso cacciatore di coccodrilli Steve Irwin morto di recente; qui si possono osservare 550 specie animali tipiche dell’Australia. Da programmare anche un’escursione a Eumundi, la località dove ogni mercoledì e sabato si danno appuntamento agricoltori, produttori di vino e artisti di tutta la regione per vendere i loro prodotti. Il motto che li anima recita "Make it, bake it, grow it or sew it".


18° giorno: SUNSHINE COAST - BRISBANE 95 KM

 

Rilascio della vettura presso il deposito cittadino.   

 

 

Per persona in camera doppia

€ 1.210

Tassa d'iscrizione e Polizza rischio zero

€ 85

 

Note:

Questo itinerario puo essere modificato in base alle vostre esigenze contattateci

I costi degli hotels quotati possono variare in base alla stagionalità locale, ad eventi e manifestazioni internazionali.
Costi soggetti a riconferma in base alla disponibilità degli hotels indicati. Le tariffe aeree applicate possono subire variazioni. Richiedere sempre la quotazione aggiornata.

 

 

Tasso di cambio 1 EUR = 1,60 AUD

 

Variazioni dei cambi con oscillazioni maggiori del 3% comporteranno un adeguamento dei costi e verranno comunicati entro i 20 giorni dalla partenza.

 

Richiedi il tuo viaggio su misura
Cerca il tuo viaggio all'interno di tutte
le nostre proposte
Iscriviti al servizio di newsletter per essere
aggiornato sulle novità e sulle offerte
Dichiaro di aver letto l'informativa ed acconsento al trattamento dei miei dati personali


Cerca l'agenzia a te più vicina
per richiedere maggiori informazioni


2013 © Go Australia
Srl Sede: via Canale 22 60125 Ancona P.IVA, Codice Fiscale e n. iscrizione CCIAA 02116980422 R.E.A. AN 162472 - Capitale Sociale € 30.000,00