http://www.goaustralia.it?p=4305
per informazioni: Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 071 2089301 - [email protected]

Perché non rendere memorabile la vostra luna di miele?

Un viaggio sui generis per raggiungere un luogo unico, da sempre nella wishing list dei grandi viaggiatori: Pitcairn! L’ultimo rifugio degli ammutinati del Bounty. Già questo riferimento fa pensare ad un qualcosa di irresistibile, magnetico: raggiungere un luogo del Pacifico inaccessibile, nascosto a tutti ammantato da una storia romantica ed allo stesso tempo terribile ma, pur sempre in Polinesia. Dopo aver assaporato il fascino dell’avventura si raggiungerà Bora Bora, l’altro sogno, quello irresistibile per il suo fascino leggendario. Con questo viaggio si passa di leggenda in leggenda. Ma qui si parla di un atollo paradisiaco ove la leggenda delle Vahine, la fama di icona del Pacifico e la bellezza strepitosa delle sistemazioni alberghiere farà toccare al viaggiatore il cielo con un dito. Una luna di miele davvero memorabile!

1° giorno

ITALIA - PAPEETE

Partenza da Milano, Bologna, Torino, Napoli, Venezia o Roma.
Arrivo in prima serata, tradizionale benvenuto polinesiano e trasferimento in pullman in hotel (Manava Suite Resort – Tahiti Garden Studio).

2° giorno

PAPEETE - MANGAREVA

Pensione completa.
Trasferimento in pullman in aeroporto e partenza per Mangareva.
Arrivo a Mangareva.
Trasferimento libero dall’aeroporto di Totegegie a Rikitea/Mangareva (si prende il traghetto il cui costo e di circa 10 dollari). Qui ci si imbarca sul cargo misto Claymore II. La sistemazione è in cabine doppie con un massimo di 12 posti disponibili per gli ospiti. Normalmente non è possibile avere cabine singole. Tutte le cabine sono semplici e pulite, con aria condizionata. Sala da pranzo/salotto a disposizione per i passeggeri, una fornita libreria e schermo lcd da 42”. Inclusi nel costo del passaggio il pernottamento e tutti i pasti principali. A bordo possibile acquistare bevande e snack. Al vostro arrivo a Pitcairn, prima dello sbarco, si dovrà pagare in contanti la tassa di sbarco e le tasse di ingresso (circa 35 USD). Il tutto deve essere pagato in contanti. Se il vostro soggiorno sarà inferiore ai 14 giorni non è necessario il visto di ingresso; in caso contrario questo dovrà essere richiesto prima della partenza.
A proposito di valuta: a Pitcairn presso il Treasury Office è possibile prelevare con carta di credito (unico posto), si raccomanda pertanto di portare con voi contanti in dollari americani.

Cosa dovete portare con voi per il soggiorno sull’isola:
• Necessario per l’igiene personale
• Eventuali medicine
• Adattatore per la presa di corrente AUSTRALIA/NUOVAZELANDA
• Scarpe comode per le passeggiate e sandali
• Giacca a vento leggera ed impermeabile
• Denaro contante in dollari americani

3° giorno

NAVIGAZIONE

Pensione completa a bordo.
Siamo lungo la rotta di Christian Fletcher!

4° giorno

PITCAIRN

Sbarco con la lancia (a Pitcairn non vi sono approdi né porti).
Ad attendervi gli abitanti che provvederanno a trasferirvi alla vostra residenza.
A Pitcairn vi sono circa 11 abitazioni ufficialmente registrate per accogliere i visitatori e vanno dal soggiorno in famiglia a piccoli chalet semi indipendenti.
Al momento della vostra richiesta provvederemo a contattare il coordinatore turistico dell’isola in modo da avere dettagli su quanto disponibile. Nel costo sono inclusi nella maggior parte dei casi tutti i pasti, trasferimenti, servizio lavanderia, alcune escursioni sull’isola.
I dettagli vengono comunicati al momento della conferma della disponibilità della nave.
Costi aggiuntivi come telefono, internet, attività escursionistiche non previste nel soggiorno od altro vanno pagate sul posto in contanti.

5° giorno

PITCAIRN

Pensione completa inclusa.
Benvenuti nella leggendaria Pitcairn!
Siete assolutamente distanti da un qualsiasi tipo di turismo di massa, quello che è riconosciuto come il vero “DEVO ANDARCI ” dì tutti i grandi viaggiatori, eppure pochi possono dire di aver toccato questa meta leggendaria.
Pitcairn è nella leggenda per la storia degli ammutinati del Bounty e per il fatto che i discendenti di Christian, degli altri 8 ammutinati e delle 12 tahitiane che li seguirono risiedono ancora sull’isola. Dopo la morte della maggior parte degli uomini del Bounty,unico sopravvissuto maschio fu John Adams che si dedicò all’educazione delle dieci donne e dei 23 bambini superstiti dell’ammutinamento. Nacque così il piccolo insediamento di Adamstown. Oggi poco è cambiato: qualche comodità in più, ma la natura ed il fascino dell’isola sono intoccati. Con la popolazione locale potrete esplorare l’isola (vengono organizzare passeggiate, escursioni, esplorazioni anche con il QUAD del quale gli abitanti sono diventati dei veri simpatici fanatici). Nell’unica piazza troverete l’ufficio del tesoro e quello postale che viene aperto a richiesta. Non perdete l’emozione di spedire una lettera con i famosi francobolli locali! La classica e-mail che vorrete mandare per dire “sono arrivato” crolla dietro al fascino di una lettera inviata dall’isola in capo al mondo. Lo spaccio locale è aperto tre volte alla settimana e nella piccola chiesa si celebra la messa il sabato mattina. Insomma nulla di caotico né frenetico.
Naturalmente non perdete la visita al piccolo museo, aperto anche questo a richiesta, oppure il Pitcairn Curio and Craft Market dove gli abitanti espongono la loro produzione locale. In ultimo potrete effettuare passeggiate da soli per esplorare l’isola oppure richiedere l’assistenza dei locali per organizzare escursioni. Sull’isola è possibile effettuare immersioni subacquee (solo per esperti) ed avere così l’opportunità di visitare quanto rimane dei relitti del Bounty (bruciato da Christian per tagliare i ponti con il resto del mondo) e del Cornwallis.
Infine vogliamo mettere una sera a cena?
Christian's Café: aperto il venerdì, di proprietà di Steve & Olive Christian
Flatcher's Cafe di proprietà di Tom & Betty Christian
Delectable Bounty Take-A-Ways: aperto il sabato
Andy's Pizzeria: aperto il giovedì per takeaway.

6° giorno

PITCAIRN

Giornata a disposizione.

7° giorno

PITCAIRN - MANGAREVA

Pensione completa.
Nel pomeriggio congedo dai vostri ospiti ed imbarco sulla lancia di servizio (long boat) che vi riporterà a bordo del cargo misto.
Qui in base alla rotazione degli arrivi/partenze della nave si può prolungare il soggiorno sino ad un massimo di 11 giorni.
Partenza per il rientro a Mangareva.

8° giorno

NAVIGAZIONE

Pensione completa.

9° giorno

MANGAREVA - BORA BORA

Arrivo in mattinata.
Trasferimento con il traghetto all’aeroporto e proseguimento in volo per Bora Bora via Papeete.
Arrivo e trasferimento al vostro resort.
(Bora Bora Pearl Beach Resort & Spa –Otemanu View Beach Suite With Jacuzzi
Free Wifi incluso in camera).

10° giorno

BORA BORA

Prima colazione inclusa per tutto il periodo di soggiorno.
Giornate dedicate al mare ed alle attività individuali ed al relax.
Dopo il vostro esotico soggiorno con un pizzico di avventura a Pitcairn qui si apprezzerà appieno la bellezza dell’altro Pacifico.

BORA BORA
Bora Bora, la perla del Pacifico, è ritenuta la più bella tra le Isole Sottovento della Polinesia Francese.
Emersa circa 3 milioni di anni fa, l’isola si trova a un’ora di volo da Papeete ed è dislocata a circa 280 km a nord est di Tahiti.
L’isola nel suo complesso è costituita da 38 chilometri quadrati di terra emersa circondati da un’indimenticabile barriera corallina.
In epoche remote era un gigantesco complesso vulcanico che, con il passare degli anni, subì un progressivo inabissamento. Di esso oggi resta un vulcano spento, il monte Otemanu (727 metri), massima cima di Bora Bora. Come Tahiti, le sue verdi alture vulcaniche e le lagune circondate da isolotti la rendono una piscina tropicale popolata da miriadi di pesci, tartarughe, murene.
Vaitape è il centro principale di Bora Bora e da qui si possono organizzare safari all'interno dell'isola, gite su barche dal fondo trasparente per ammirare i pesci sul fondale, escursioni in piroga e catamarano, pic-nic sulle isolette e numerose altre attività sportive. Per chi vuole entrare in contatto con gli animali è possibile nuotare accanto alle tartarughe marine, accarezzare i pesci del Lagoonarium, un acquario all'aperto, e persino dare da mangiare agli squali.
Come gran parte delle isole polinesiane, Bora Bora basa la propria economia essenzialmente sulla pesca e sul turismo. I più importanti centri turistici sorgono sui motu e sono frequentati ogni anno da migliaia di visitatori.
È sicuramente un’isola romantica sulla quale ogni albergo ha saputo creare un paradiso privato per accogliere le coppie in luna di miele, proponendo agli amanti della tranquillità l’intimità dei bungalow.

11° - 13° giorno

BORA BORA

Giornata a disposizione per il mare e il relax.

14° giorno

BORA BORA - ITALIA

Prima colazione. Localmente possibile richiedere un late checkout .
Trasferimento in aeroporto e partenza per Papeete. Proseguimento in coincidenza per l’ Italia.

15° giorno

ITALIA

Arrivo in Italia.

Quote per persona, a partire da:

PartenzaDoppia
Dal 15 maggio 2019 al 31 marzo 2020€ 9.950

Note

Calendario partenze 2018 da Milano, Bologna, Torino, Napoli, Venezia e Roma:

15 maggio

22 maggio

29 maggio

14 agosto

21 agosto

28 agosto

13 novembre

20 novembre

27 novembre

 

2018: date non ancora disponibili, periodi probabili febbraio/marzo e maggio/giugno.


La quota comprende

  • Voli da e per l’ Italia ed in Polinesia francese
  • Tutti i trasferimenti da e per gli aeroporti
  • Trasferimento in cargo misto in cabine doppie
  • Trasferimenti ed attività sull’isola in base alla conferma dell’alloggio
  • Pensione completa sulla nave ed a Pitcairn (a seconda della sistemazione confermata)
  • Prima colazione a Papeete e Bora Bora

La quota non comprende

  • Tasse aeroportuali € 370
  • Quota d’iscrizione € 85
  • Quanto non espressamente indicato nella voce “Include” o altrove nel programma
polinesia

I primi insediamenti sul territorio polinesiano risalgono al 500 d.C., ad opera di una popolazione sconosciuta e scomparsa prima dell’arrivo della seconda popolazione, giunta nel XII secolo. La Polinesia Francese, chiamata Possedimenti dell’Oceania fino al 1958, diviene territorio annesso alla Francia nel corso del XIX.

Polinesia

La Polinesia Francese è formata da 118 tra isole di origine vulcanica ed atolli, suddivise in 5 arcipelaghi: le Isole Australi, le Isole della Società, che comprendono le isole più grandi, più sviluppate e maggiormente note, le Isole Tuamotu, le Isole Gambier e le Isole Marchesi. L’area in cui si trova le Polinesia Francese è […]

L’economia è sostenuta principalmente dall’esportazione di copra, dalla pesca, dal turismo e dagli aiuti finanziari provenienti dalla Francia. Le strutture turistiche sono diffuse in tutto l’arcipelago, con una concentrazione maggiore sulle isole più note come Bora Bora e Tahiti. Un’attività molto sviluppata in Polinesia Francese è la perlicoltura, la coltivazione di perle bianche importate dal […]

La religione è principalmente cristiana, con un 54% di fedeli protestanti e un 30% di fedeli cattolici. Il restante 16% della popolazione si suddivide tra i credi mormone, avventista del settimo giorno, buddhista, confuciana o altre religioni minori.

La cultura tradizionale è stata fortemente aggredita dai missionari che, per introdurre la religione cattolica, hanno distrutto i templi e le sculture e proibito i tatuaggi e le danze tipiche, perché considerate troppo erotiche. Nonostante questo alcune tradizioni sono riuscite a sopravvivere e sono ancora oggi praticate. La vita quotidiana in Polinesia è serena e […]

polinesia

Nella tradizione polinesiana le danze accompagnavano ogni momento della vita quotidiana della società. Le tipiche danze e musiche polinesiane, a ritmo di tamburi, sono diffuse e note in tutto il mondo. Gli strumenti tipici utilizzati per la musica tradizionale sono il pahu, il toere e il vivo, mentre la chitarra e l’ukulele sono stati introdotti […]

polinesia

FILM Tabù, 1931    Gli ammutinati del Bounty, 1962   Hurricane, 1979   Fratello Mare, 1975    L’Isola delle coppie, 2008

Gli ingredienti principali della cucina polinesiana sono le banane, i fafa, il mango, il pollo e l’immancabile pesce. La tradizione culinaria locale è il risultato dell’incontro tra la tradizione francese, quella cinese e quella italiana. Il pesce viene spesso servito crudo, come il tonno che viene accompagnato da verdure e spezie. Il po’e è il […]

Polizia: 17 Ambulanza: 15 Vigili del fuoco: 18   La rappresentanza italiana competente per il Regno di Tonga è il Consolato Onorario in Nuova Caledonia: Consolato Onorario a Noumea 17, rue du Docteur Tiburzio – B.P. 8177 – 98807 Nouméa Tel: +68 7274282 Fax: +68 7287373

Per entrare in Polinesia Francese è sufficiente essere in possesso della carta d’identità. Se l’ingresso avviene mediante transito negli Stati Uniti, è necessario un passaporto a lettura ottica emesso o rinnovato prima del 26 ottobre 2005, un passaporto a lettura ottica con fotografia digitalizzata emesso dopo il 26 ottobre 2005 o un passaporto con chip […]

Sicurezza Il territorio può essere considerato una zona sicura, a meno di alcune rare zone. In particolare è consigliabile evitare alcuni quartieri di Papeete dopo il tramonto, mentre la zona militare “Cadran de ANAA” e l’isola di Mangareva sono visitabili esclusivamente con appositi permessi. Vanno in ogni caso osservate le comuni norme di prudenza applicabili […]

I collegamenti tra le diverse isole sono operati mediante voli aerei, traghetti e motoscafi. Per spostarsi all’interno delle isole, i mezzi più utilizzati sono gli autobus, ma sono molto diffusi anche altri mezzi quali le auto, gli scooter e le biciclette, che possono essere noleggiati nelle numerosissime agenzie di autonoleggio presenti sulle isole. Il mezzo […]

Festività Religiose:   • Pasqua • Assunzione 15 agosto • Tutti i Santi 1 novembre • Immacolata Concezione 8 dicembre • Natale 25 dicembre • Santo Stefano 26 dicembre   Festività civili: • Capodanno 1 Gennaio • Festa del Lavoro 1 maggio • Festa dell’Autonomia 29 giugno • Festa Nazionale 14 luglio

polinesia

Molte sono le attività che si possono effettuare alle Tonga, di seguito ne riportiamo alcune. • Snorkelling; • Surf; • Nuoto; • Diving; • Escursioni in barca; • Escursioni a cavallo; • Fuoristrada a Papeete; • Arrampicata; • Escursioni a piedi; • Volare in deltaplano o con il parapendio.

Thaiti Appena dietro il lungomare di Papeete esiste un luogo pittoresco e fervido, specialmente la domenica mattina, denominato Marché du Papeete, rappresentato da un’immensa struttura che ospita il mercato di pesce, frutta, verdura e carne, oltre a negozi di abbigliamento e di oggettistica locale. L’entroterra di Tahiti concede molte possibilità: si può nuotare nel Bagno […]

luna di miele

I primi insediamenti sull’arcipelago risalgono a 3.500 anni fa. Si ritiene che in passato, tra il XII e il XV secolo, gli insediamenti erano presenti sia sull’isola Pitcairn sia su Henderson. A testimonianza di questi insediamenti ci sono siti funerari, forni scavati nella terra e asce in pietra. Quando, nel 1606, l’arcipelago fu scoperto dai […]

Il clima delle Isole Pitcairn è di tipo tropicale, con temperature mensili medie che vanno dai 18°C invernali di agosto ai 24°C estivi di febbraio. Le precipitazioni sono distribuiti in modo abbastanza uniforme nel corso dell’anno, anche se il mese più umido è novembre.

L’economia delle Isole Pitcairn è costituita da pesca e agricoltura. I prodotti agricoli tipici sono i cedri, le angurie, le banane, i fagioli, il caffè e i piccoli tuberi. Le pochissime esportazioni esistenti riguardano i francobolli, che vengono venduti ai collezionisti, e alcuni piccoli manufatti locali. Il capo di Stato delle Isole Pitcairn è la […]

La religione delle Isole Pitcairn è la Chiesa avventista del settimo giorno, seguita dalla totalità della popolazione.

La cultura originaria delle isole Pitcairn è quella tahitiana, ma ad oggi sono sopravvissute solo alcune tradizioni come la produzione di cesti di palma intrecciati e l’intaglio del legno. Sull’isola è proibito bere alcol e mangiare pesce senza squame, dunque la moltitudine di gamberi presente nelle acque dell’arcipelago vengono utilizzati esclusivamente come esca.

luna di miele

Lo sport più amato dagli abitanti di Pitcairn è il calcio, ma sono molto diffusi anche il cricket e il golf, i primi sport importati sull’isola.

Sull’intero territorio si contano soltanto 8 cognomi diversi; di questi due hanno origine ligure

Non è presente un sistema telefonico, dunque non ci sono numeri di emergenza L’Ambasciata d’Italia competente per il Regno di Tonga è l’Ambasciata d’Italia in Nuova Zelanda: Ambasciata d’Italia 34-38 Grant Road, Thorndon, PO Box 463 Wellington, Nuova Zelanda Tel +64 4 4735339 Fax +64 4 4727255

Per raggiungere il territorio delle Isole Pitcairn è necessario essere in possesso del passaporto con validità residua superiore a 6 mesi. È inoltre previsto il pagamento di un’imposta per sbarcare o ormeggiare sull’isola; è possibile consultare i prezzi sul sito   www.government.pn. Per ottenere l’application for a licence to land and reside in the islands” è […]

Sicurezza Il territorio delle Isole Pitcairn può essere considerato una zona sicura. Vanno in ogni caso osservate le comuni norme di prudenza applicabili in viaggio. Consigliamo inoltre di registrare la propria presenza sul sito  www.dovesiamonelmondo.it. Situazione Sanitarie È opportuno stipulare una copertura assicurativa sanitaria internazionale che comprenda l’eventuale rimpatrio sanitario del paziente o il trasferimento […]

luna di miele

Per girare sull’isola Pitcairn vengono utilizzati motocicli, chiamati dai locali ATV. Oeno e Henderson sono collegate all’isola principale da imbarcazioni ancorate al largo, raggiungibili dalla Bounty Bay con una delle tre lance a disposizione: Tin, Tub e Moss.

La festività principale delle Isole è quella del 23 gennaio nella quale si ricorda l’ammutinamento del Bounty. In particolare, viene trainata una riproduzione in fiamme della nave attraverso la Bounty Bay.

luna di miele

Non sono molte le attività che si possono effettuare alle Isole Pitcairn. Oltre alle escursioni a piedi immersi nella natura, è possibile nuotare nel bacino di St. Paul’s Pool e pescare nei dintorni. Si sconsiglia di nuotare al largo perché le acque non sono sicure.

luna di miele

Adamstown La capitale dell’arcipelago si trova sulla cima della Hill of Difficulty, la Collina della Difficoltà (120 m s.l.m.). La piazza pubblica è il cuore dell’isola di Pitcairn dove sono localizzati tutti gli uffici pubblici. In una teca di vetro all’interno della Chiesa è conservata la Bibbia del Bounty, mentre poco distante, lungo la via, […]


Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti
polinesia

Durata: 11 giorni / 8 notti

da € 3.490 - Voli inclusi

bora bora

Durata: 13 giorni / 10 notti

da € 6.430 - Voli inclusi

Durata: 12 giorni / 10 notti

da € 4.430 - Voli inclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Acque cristalline, spiagge tranquille, sport acquatici. Scopri con noi l’incanto di Bora Bora!

Per gli amanti dell’avventura in luoghi insoliti vi consigliamo l’isola di Pitcairn. Scopriamo insieme qualcosa di più!

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su