Sicurezza e informazione sanitarie nelle Isole Cook

Alla luce dell’emergenza terroristica globale, si suggerisce di esercitare un grado di prudenza maggiore.

ZONE A RISCHIO:non si segnalano zone particolari da evitare. I delitti sono rari.

ZONE DI CAUTELA: qualche zona costiera dove esistono correnti sottomarine che sono indicate con idonea segnaletica.
ZONE SICURE: l’intero Paese.

Avvertenze:le Isole Cook si trovano a circa 3 ore e 30 di aereo dalla Nuova Zelanda dove risiede la competente rappresentanza Diplomatico/Consolare italiana. Vi sono, pertanto, oggettive difficoltà di contatto, anche telefonico, con le rappresentanze italiane per una diretta assistenza ai connazionali che si dovessero trovare in stato di bisogno.
Si consiglia, quindi, di adottare comportamenti di correttezza e decoro che siano rispettosi della locale sensibilità.

Si consiglia di registrare i dati relativi al viaggio che si intende effettuare nel Paese sul sito: www.dovesiamonelmondo.it

Normativa prevista per abusi sessuali o violenze contro i minori:

Va ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) vengono perseguiti al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese.

In caso di problemi con le autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si consiglia di informare l’Ambasciata o il Consolato italiano presente nel Paese per la necessaria assistenza.

Situazione sanitarie

Vaccinazioni obbligatorie: nessuna
La situazione generale è buona.
E’ presente un ospedale con personale qualificato.
Si consiglia:

 

  • la vaccinazione contro l’epatite A ed il tetano (previo parere medico).
  • di portare con sé prodotti repellenti per gli insetti
  • di bere acqua solo in bottiglia

Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un’ assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese.

Bisogna in ogni modo tenere presente l’eventualità di Filariosi e della febbre di Dengue, anche nella sua forma emorragica, che possono costituire per i turisti un rischio, seppure non frequente. Prevenzione: lotta agli insetti mediante l’uso di repellenti da applicare sulla pelle e di insetticidi da usare negli ambienti sforniti di aria condizionata.
I bagnanti devono fare attenzione ai pesci velenosi, ai serpenti d’acqua ed ai celenterati

AVVISI
Dal 22.05.2007 – Si sta diffondendo la febbre dengue, causata dalla puntura di zanzare (tipo aedes aegypti), in varie zone del Pacifico comprese le isole Samoa e Cook.

Si consiglia pertanto e soprattutto durante la stagione umida, di prestare particolare attenzione in particolar modo all’alba e al tramonto adottando adeguate misure di precauzione contro la puntura di insetti (indossare vestiario che copra le braccia e le gambe, dormire in locali forniti di zanzariere o di aria condizionata, fare uso di repellenti contro gli insetti, ecc..).
Maggiori informazioni si possono avere consultando il sito del Ministero della Salute: http://www.ministerosalute.it o dell’Organizzazione Mondiale della Sanità: http://www.who.int/csr/don.

Per informazioni sulla situazione meteorologica nelle aree del Pacifico meridionale che in questo periodo potrebbero nuovamente essere interessate da fenomeni ciclonici, si consiglia di visitare direttamente il sito web http://www.afap.org.
Ai connazionali si suggerisce di registrate i dati relativi al viaggio che si intende effettuare sul sito: www.dovesiamonelmondo.it

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 5 giorni / 4 notti

da € 595 - Voli esclusi

Durata: 7 giorni / 6 notti

da € 2.059 - Voli inclusi

Durata: 6 giorni / 5 notti

da € 748 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Geografia La Tasmania è uno stato dell’Australia, posto a sud est rispetto al continente, ed è costituita dall’isola omonima e da una serie di piccole isole minori (sono più di 300). I centri più importanti sono Hobart, che è la capitale e conta 203,600 abitanti, Launceston con 98,500 ab. , Burnie con 18000 ab. e […]

Sull’isola non ci sono ferrovie, porti e vie navigabili. Si può raggiungere Norfolk Island grazie all’aeroporto presente sull’isola. Sull’isola ci sono oltre 80 Km di strade percorribili, ma bisogna tener presente che la legge locale dà alle mucche la precedenza sulle automobili, inoltre il limite massimo sull’isola è di 50 Km/h e si abbassa ulteriormente […]

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su