Maui e la corsa del Sole
Panes Content Table

Molto tempo fa, Maui si lamentò con i suoi fratelli: “Le giornate sono troppo corte, non facciamo nemmeno in tempo a pescare e a cucinare i nostri pesci che il Sole scende nel mondo di sotto ed è già notte. Il Sole corre troppo veloce nel cielo!”.

 

Maui cominciò così a riflettere su come poter acchiappare il Sole per costringerlo a rallentare la sua corsa.

Prese alcune noci di cocco, ne raccolse la fibra dai gusci, e con quella intrecciò una grande fune insieme ai suoi fratelli.

Poi viaggiò verso oriente fino a raggiungere, ai confine del mare, il pozzo da dove sorge il Sole.

Lì preparò il laccio intorno al pozzo, e stette ad aspettare.

Ma appena spuntò il Sole la corda si dimostrò troppo debole per la sua forza, e subito si spezzò.

La trappola non aveva funzionato.

 

Maui allora ritornò alla sua isola e prese tutte le noci di cocco che c’erano, ne tolse la fibra dai gusci e la attorcigliò fino a formare una fune molto resistente.

Poi viaggiò verso oriente, gettò il laccio intorno al pozzo, ma il Sole al suo passaggio la abbrustolì.

La trappola non aveva funzionato nemmeno questa volta.

 

Maui allora ritornò alla sua isola, tagliò le trecce di sua sorella Hina e ne costruì una fune.

Prese il laccio fatto con i capelli di Hina, viaggiò verso oriente fino a raggiungere i confini del mare, lo sistemò intorno al pozzo da dove sorge il Sole, e attese l’alba.

Quando il Sole salì dal mondo degli spiriti, Maui tirò la fune e lo catturò stringendolo alla gola.

Il Sole si divincolava, e scalciava, e gridava.

Maui però non mollava la presa.

“Mi prometti che se allento la mia stretta correrai più piano nel cielo?” gli chiese dopo un po’.

Il Sole promise solennemente.

Ed è così che gli uomini, da quel giorno, ebbero giornate più lunghe.

 

E i capelli di Hina sono ancora oggi legati intorno al collo del Sole.

Si possono vedere scendere luminosi fino al mare ogni volta che il Sole si nasconde dietro le nuvole.

 

  LL

La Torre della Vergine di Baku fu costruita su richiesta di una vergine. La giovane donna, per sottrarsi alle avances del padre, chiese all’uomo di costruire una torre per osservare i suoi domini. Dopo averla fatta elevare più volte, la giovane si buttò dalla cima della Torre

Cerca il tuo viaggio all'interno di tutte
le nostre proposte
Iscriviti al servizio di newsletter per essere
aggiornato sulle novità e sulle offerte
Dichiaro di aver letto l'informativa ed acconsento al trattamento dei miei dati personali


Cerca l'agenzia a te più vicina
per richiedere maggiori informazioni


2013 © Go Australia
Srl Sede: via Canale 22 60125 Ancona P.IVA, Codice Fiscale e n. iscrizione CCIAA 02116980422 R.E.A. AN 162472 - Capitale Sociale € 30.000,00