Norfolk Islands

I primi insediamenti sull’Isola di Norfolk risalgono al XIV secolo d.C. ad opera di popolazioni polinesiane. Il primo europeo a giungere sull’isola fu il capitano James Cook nel 1774, che gli diede il nome di Norfolk in onore della Duchessa di Norfolk scomparsa da poco. Nel 1778 l’isola diviene una colonia penale britannica, per poi […]

Le coste dell’isola di Norfolk sono principalmente rocciose e frastagliate, con un tratto a strapiombo sul mare tra Emily Bay e Slaughter Bay. Emily Bay è protetta da un tratto di barriera corallina che permette la pratica di attività natatorie in quest’area, mentre il surf è praticabile nelle baie di Anson e di Ball. L’isola […]

Il clima locale di tipo subtropicale mantiene costantemente la temperatura tra i 10°C e i 26°C. Le precipitazioni sono concentrate nei mesi che vanno da Aprile ad Agosto, mentre durante il resto dell’anno le precipitazioni sono ridotte al minimo.

L’attività primaria dell’economia di Norfolk è il turismo. Sull’isola è vietata l’importazione di frutta e verdura che vengono coltivate sull’isola esclusivamente per il sostentamento, al contrario la carne viene sia allevata in loco, sia importata da altri paesi. L’unica grande risorsa naturale del paese è il pesce. Norfolk è l’unico territorio dipendente dall’Australia che è […]

La popolazione è molto giovane, basti considerare che solo il 15% degli abitanti ha più di 65 anni. Sull’isola l’istruzione arriva al massimo al XII anno scolastico, dunque chi vuole studiare oltre questo anno è costretto ad emigrare in Australia o in Nuova Zelanda. La maggior parte degli abitanti ha origini europee, essendo discendenti degli […]

La cultura isolana è leggermente contaminata dalla cultura polinesiana, con influenze provenienti anche dai coloni di Pitcairn. Va sottolineato che Norfolk è l’unico stato al di fuori dell’America nel quale viene festeggiato il Ringraziamento.

Ogni abitante dell’isola per pagare i consumi energetici possiede una carta di credito che prevede un limite massimo di carbonio consumabile, che si riduce progressivamente di anno in anno. Tale metodo mira a combattere l’inquinamento ambientale e l’obesità, invitando gli abitanti a spostarsi a piedi o in bicicletta.

Polizia: 977 Ambulanza: 911 Vigili del fuoco: 955 L’Ambasciata d’Italia competente per la Micronesia è l’Ambasciata d’Italia a Canberra: Ambasciata d’Italia 12 Grey Street Deakin ACT 2600, Australia Tel. + 61 2 62733333 Fax +61 2 62734223

È opportuno stipulare una copertura assicurativa sanitaria internazionale che comprenda l’eventuale rimpatrio sanitario del paziente o il trasferimento in un altro Paese, in quanto non sono presenti strutture sanitarie in grado di effettuare trattamenti per condizioni mediche gravi. Si consiglia di consumare solo acqua in bottiglie e di non aggiungere ghiaccio nelle bevande. Per avere […]

Sull’isola non ci sono ferrovie, porti e vie navigabili. Si può raggiungere Norfolk Island grazie all’aeroporto presente sull’isola. Sull’isola ci sono oltre 80 Km di strade percorribili, ma bisogna tener presente che la legge locale dà alle mucche la precedenza sulle automobili, inoltre il limite massimo sull’isola è di 50 Km/h e si abbassa ulteriormente […]

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su